Il fantasma di Azzurrina nel castello di Montebello

La storia horror del FANTASMA DI AZZURRINA nel castello di Montebello è ormai famosissima e la leggenda vuole che il fantasma sia ancora presente nel castello e che torni a fare sentire la sua voce ogni 5 anni, in concomitanza con il cadere del solstizio d’estate.

fantasma di Azzurrina nel castello di Montebello

La leggenda di Azzurrina

Guendalina, che ormai tutti gli amanti dell’orrore conoscono come Azzurrina, ossia la protagonista principale di questa storia da brividi horror, sarebbe nata intorno al 1370 da Uguccione di Montebello, feudatario di Montebello di Torriana, in provincia di Rimini.

Questa bambina, che tragicamente morì fin troppo presto, viene chiamata Azzurrina per un accadimento piuttosto singolare. Siccome Guendalina era una bambina albina e poiché a quei tempi collegavano l’albinismo con eventi di natura diabolica, la madre decise di tingerle i capelli di nero, ma a causa della tinta di natura vegetale e per la scarsa capacità dei capelli albini di trattenere il pigmento, la chioma della piccola ottenne dei riflessi azzurri come i suoi occhi.

“Aveva gli occhi color del cielo e i capelli chiari coi riflessi azzurrini… e si narra che, allo scadere del solstizio estivo di ogni lustro, un suono proveniente da quel sotterraneo cunicolo si faccia ancora sentire.”

La morte di Azzurrina nel castello di Montebello

Secondo la leggenda sul fantasma di Azzurrina, si racconta che il 21 giugno del 1375 (durante il solstizio d’estate), mentre suo padre era in battaglia, la piccola stava giocando nel castello di Montebello con una palla di stracci mentre fuori c’era il temporale.

Azzurrina, che come sempre era sorvegliata da due armigeri, sarebbe corsa a riprendere la palla che era caduta dalla scala all’interno della ghiacciaia sotterranea e avrebbe emesso un urlo. Le due guardie sarebbero corse a vedere cosa fosse accaduto, ma non avrebbero trovato più traccia né di Azzurrina né della palla. Da quel giorno, il cadavere di Azzurrina non fu mai più ritrovato.

Gli avvenimenti dopo la morte di Azzurrina

Dalla morte di Azzurrina, ogni 5 anni e durante la notte del solstizio d’estate, nel castello di Montebello riecheggerebbero dei suoni da brividi: per la maggior parte delle persone si tratta del fantasma di Azzurrina.

Nel 1989, il Castello di Montebello fu ristrutturato e assieme alle prime visite cominciò a espandersi la leggenda di Azzurrina. Sempre più curiosi iniziano a visitare il castello tramite delle visite guidate e cercano di registrare i lamenti del fantasma. A quanto sembra in molti sono riusciti a registrare dei suoni da brividi con delle apparecchiature sofisticate e tutto questo non ha fatto altro che alimentare la curiosità sul caso di Azzurrina.

Ai turisti in visita al castello vengono fatte ascoltare tutte le registrazioni che sono state catturate negli anni e le reazioni rimangono contrastanti. Ad alcuni sembra il pianto di bambina, ad altri una risata, molti dicono di sentirci una voce, di distinguerci una parola, tanti altri sostengono di non sentirci né più né meno che vento e pioggia nel temporale.

Alcune registrazioni audio nel castello di Montebello sul fantasma di Azzurrina.

Ovviamente non possiamo sapere se la storia sul fantasma di Azzurrina sia vera oppure si tratti soltanto di una leggenda tramandata per secoli, ma se intendete provare un’esperienza da brividi horror, allora potreste andare a visitare il castello di Montebello e sprofondare nell’incubo.

Add Comment